Regolamento

CONTEST: PROMOTORI ED ORGANIZZATORI
Il contest “Ciak the future” nasce dall’idea creativa della Piubello sas qui definita con il ruolo di “Organizzatore”, nell’assolvere da un lato, alle esigenze didattiche dell’Istituto Comprensivo di
Codroipo (Ud), e dall’altro a quelle del promotore, di sostegno al territorio.

L’ente promotore del contest “Ciak the future!” è la Banca di Credito Cooperativo di Manzano,
con sede legale in via Roma 7,  Manzano (P.IVA 00251640306) , di cui legale rappresentante il Presidente Silvano Zamò.

DESTINATARI
Gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Codroipo (Ud) e nello specifico le classi 4°A, 4°B della Scuola Primaria di Bertiolo – 5°C della Primaria di Codroipo Fabris – 5°A, 5°B della Primaria di Varmo -
2°E, 2°F della Secondaria di I Grado di Codroipo – 1°A, 2°A, 3°A della Secondaria di I Grado di Varmo,
con la collaborazione dei docenti coinvolti, durante le ore scolastiche ad esso dedicate.

PARTECIPANTI AL CONTEST
Quanti fra i destinatari completeranno le formalità di iscrizione allo stesso con le modalità indicate
dalle “Modalità di iscrizione”.

OBIETTIVI DEL CONTEST
Gli obiettivi del contest sono:

-          coinvolgere i destinatari della partecipazione nella comprensione e nell’approfondimento
del tema della Previdenza sociale dando la possibilità di collegare quest’ultimo ad un sottotema riguardante un problema civile, morale o educativo che sviluppato, funga da promozione attiva
di nuove norme comportamentali per la comunità.

-          Produrre nuovi messaggi per comunicare i contenuti del tema, affinché questi siano di facile comprensione e fruizione per la popolazione giovanile, direttamente ed indirettamente interessata
al tema stesso.

-          Incentivare l’ideazione e l’elaborazione dei messaggi, attraverso la sperimentazione di diverse
e complementari forme di espressione: da quella linguistica (elaborazione della storia e del relativo copione), a quella grafica (sua sintetizzazione grafica in scene didascaliche) ed eventualmente informatico-multimediale.

-          Incentivare la multidisciplinarietà delle materie di studio dei partecipanti al concorso,
affinché la trasversalità didattica sia motivo di pregnanza formativa sul tema stesso.

-          Permettere ai partecipanti al concorso di imparare un nuovo linguaggio, quello appunto cinematografico, finalizzato alla realizzazione di cortometraggi.

-          Creare un’occasione di socializzazione aggiunta, attraverso la sperimentazione di nuovi
linguaggi, come quelli della recitazione, propri della cinematografia, qui utilizzabili a scopo
didattico-formativo nello sviluppo positivo della componente individuale di autostima.

-          Gratificare i partecipanti con l’orientamento ad un fine comune ulteriore attraverso
il rinforzo positivo della distribuzione di premi ai vincitori (vedi “Premi e assegnazione”)

-          La possibilità di diffondere i nuovi messaggi così sviluppati ad una più ampia comunità,
gratificando ulteriormente ed indirettamente i partecipanti.

CARATTERISTICHE DEL CONCORSO
Trattasi di iniziativa a premi che si snoda in quattro fasi:

-          una formativa: in cui i partecipanti avranno modo di recepire le informazioni relative al tema indicato ossia quello della Previdenza sociale

-          una concorsuale, di

o         elaborazione, in seno alle diverse singole classi, in cui gli alunni partecipanti avranno modo di creare collegialmente una storia avente come fine la trasmissione dei contenuti del tema, con eventuali collegamenti ad un sottotema scelto

o         catalogazione e pubblicizzazione on line degli elaborati stessi

o         valutazione e votazione degli elaborati (vedi “Votazioni”)

o         promozione della rosa di candidati classificatisi, alla fase successiva

-          una multimediale, in cui la rosa degli elaborati classificatisi viene guidata e coadiuvata nella realizzazione dei prodotti multimediali qui nominati quali cortometraggi (vedi “Gli elaborati che diventano cortometraggi”)

-          una celebrativa in cui le produzioni verranno proiettate in evento ad hoc, a fine anno scolastico,
con l’invito a partecipare a tutti i nuclei familiari degli alunni dell’Istituto Comprensivo, oltre che di
tutta la comunità, al fine di premiare i vincitori finali (vedi “Criteri di vincita del contest”)

MODALITA’ DI ISCRIZIONE
Le classi partecipanti presenteranno la propria candidatura raccogliendo le schede di partecipazione, distribuite in sede di formazione. Le stesse saranno compilate compiutamente ed individualmente dal relativo genitore o tutore, con tutti i dati richiesti per ciascun alunno. Le schede, così suddivise per classe, verranno consegnate al Promotore attraverso la direzione dell’Istituto Comprensivo di Codroipo.

CARATTERISTICHE DELL’ELABORATO
L’elaborato che la classe partecipante produrrà nei tempi stabiliti dal contest stesso (vedi “Note legali e tempistiche dell’iniziativa”) dovrà avere le seguenti caratteristiche:

-   Parte fondamentale dell’elaborato è la storia: la stessa dovrà centrarsi sul tema della previdenza
sociale e potrà accogliere uno o più sottotemi, riguardanti un problema civile, morale o educativo che sviluppato, funga da promozione attiva di nuove norme comportamentali per la comunità

-    la linea narrativa della storia dovrà essere sviluppata in modo da poter essere tradotta in linguaggio cinematografico ossia tale da poter essere messa in scena, fungendo così da copione

-    l’eventuale cortometraggio (vedi “Votazioni e valutazioni”) deve avere una durata non superiore ai 5 minuti.

-    La storia è presentata sia completa di copione, sia in forma sintetica ma esausitiva, al fine sia pubblicabile on line sul sito http://www.ciak.bancamanzano.it ed adempiere così alle operazioni di voto. Quella sintetica comprende un testo di massimo 2000 caratteri spazi inclusi, immagini jpg raffiguranti
le diverse scene in cui la stessa storia è sintetizzabile e di cui la prima ne rappresenta la copertina.
A corredo di quanto sopra, è possibile ma non obbligatorio, fornire didascalie.
Nel caso, queste dovranno avere una lunghezza massima di 80 caratteri, spazi inclusi.
A completamento del materiale da fornire è richiesta anche una sintesi di massimo 80 caratteri,
sul linguaggio cinematografico che si ipotizza di utilizzare per lo sviluppo del cortometraggio e l’ambientazione, per girarne le relative scene.
Circa l’ambientazione, si ricorda che le riprese saranno effettuate durante gli orari scolastici nelle sedi consone allo svolgimento della didattica o ai suoi sviluppi, siano esse interne o esterne agli Istituti e disciplinate da ordinamento interno a ciascuno. Le eventuali liberatorie circa il raggiungimento di zone esterne all’Istituto e ad esso limitrofe, sono di competenza dell’Istituto stesso e assoggettate a relativa normativa. Promotore ed organizzatore non sono responsabili della sorveglianza dei minori coinvolti
nel cortometraggio, di cui ne coaudiuvano le funzioni.
Ogni responsabilità, civile e non, relativa all’attiva partecipazione degli alunni a questa fase del concorso è a carico dell’Istituto.

-    Le parti testuali dovranno essere presentate in un unico file di testo e nel relativo file pdf, aventi i seguenti capitoli:

TITOLO,
STORIA,
SINTESI STORIA PER WEB (2000 caratteri spazi inclusi),
eventuale ELENCO DIDASCALIE (numerato),
CREATIVITA’ – AMBIENTAZIONE (80 caratteri spazi inclusi),
CLASSE nomi e cognomi dei singoli alunni, nomi e cognomi degli insegnanti coinvolti,
eventuali OSPITI SPECIALI coinvolti.

-    Le immagini potranno essere il prodotto finale di qualsiasi forma creativa desiderata, purchè presentata in formato jpg (risoluzione minima: 800×600; risoluzione massima: 1600×1200) e pdf,
e nominate NOME DELLA STORIA_N°SCENA.

INVIO ELABORATI
Gli elaborati composti come da paragrafo “Caratteristiche dell’elaborato”, dovranno essere spediti via mail a info@ciak.bancamanzano.it con richiesta di conferma lettura, entro e non oltre il 08/04/2014.

VOTAZIONI
Gli elaborati sono pubblicati on line sul sito http://www.ciak.bancamanzano.it a partire dal  14/04/2014  rendendo così possibili le votazioni.  Le votazioni sono effettuabili solo on line, dal 14/04/2014 al 27/04/2014, al sito http://www.ciak.bancamanzano.it, previa registrazione sullo stesso.
I minorenni possono esprimere la loro preferenza solo previa registrazione da parte di un maggiorenne, intestatario della registrazione stessa. Ciascun utente registrato, ha così diritto a poter esprimere 3 preferenze.

GLI ELABORATI CHE DIVENTANO CORTOMETRAGGI
I tre elaborati più votati al 27/04/2014 (secondo modalità stabilite dal paragrafo “Criteri di classificazione degli elaborati”), ultima data utile per esprimere le preferenze di voto, saranno prodotti in cortometraggio. Le tre classi autrici degli omonimi elaborati, diventano parte attiva della produzione dei corti stessi, coadiuvate da videoperatori e aiuto regia esterni, ingaggiati dal promotore ed incaricati anche di procedere alle fasi di montaggio.

COINVOLGIMENTO DELLE CLASSI NON FINALISTE
Le classi non finaliste, di concerto con le insegnanti coordinatrici della produzione degli elaborati, potranno contribuire alle riprese, realizzando per la classe finalista della propria scuola o della scuola
di altro Istituto, il ciak necessario alla ripresa. Il ciak è uno strumento formato da una tavola con un’assicella incernierata che si può sollevare e battere contro la tavola, sulla quale è scritto il nome del regista, il titolo del film, il numero della scena che si sta girando, il numero della ripresa di quella scena.

I ciak, dopo essere stati usati per le riprese, saranno esposti all’evento finale a tributo degli artisti che hanno provveduto alla loro realizzazione.

CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DEGLI ELABORATI
I tre elaborati che partecipano di diritto alla produzione dei cortometraggi sono così individuati:

- fra le varie classi in concorso, le tre che hanno collezionato il maggior numero di votazioni on line
- tuttavia, se fra le tre così classificate non ci dovesse essere una classe facente parte della Scuola Primaria, accederà di diritto alla rosa delle storie da produrre, la classe della Scuola Primaria con il maggior numero di votazioni a scapito della terza classificata fra le Scuole Secondarie di I grado
- viceversa, se fra le tre classificate non ci dovesse essere una classe facente parte della Scuola Secondaria di I grado, accederà di diritto alla rosa delle storie da produrre, la classe della Scuola Secondaria di I grado con il maggior numero di votazioni, a scapito della terza classificata fra le
Scuole Primarie

COMMISSIONE VALUTAZIONI  -  PREFERENZE SUGLI ELABORATI
La Commissione Valutazioni, istituita dal Promotore congiuntamente all’Organizzatore e composta da quattro membri facenti parte dell’Ente promotore ed uno facente parte dell’Organizzatore, esprime il proprio voto con una preferenza da ciascun membro ed a votazioni on line terminate.

I parametri di giudizio da essa valutati attengono a criteri:

-         contenutistici, ossia in linea con il tema
-         innovativi, ossia con significati nuovi a corredo del tema
-         creativi, di fascino del confezionamento
-         peculiari, di unicità del cortometraggio.

La stessa Commissione, qualora lo ritenga, si riserva di poter assegnare un riconoscimento ulteriore quale PREMIO CRITICA.

LA PRESENTAZIONE DEI CORTOMETRAGGI
I cortometraggi sono presentati in evento finale ad hoc, realizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Codroipo, a chiusura dell’anno scolastico 2013-2014.

CRITERI DI VINCITA DEL CONTEST
Il Contest contempla due vincitori finali:

- l’elaborato più votato ossia uno dei tre elaborati finalisti e realizzati quali cortometraggi
- l’Istituto che ha collezionato il maggior numero di votazioni con le proprie classi partecipanti, comparato al numero delle stesse. Poiché infatti il numero di classi e di partecipanti coinvolti varia da Istituto a Istituto, nel computo dei voti, si terrà conto di queste variabili con adeguata proporzione numerica.

PREMI ED ASSEGNAZIONE
I premi messi in palio sono rispettivamente:

- un eReader per ciascun alunno della classe autrice dell’elaborato ottenente il maggior numero di voti
- una lavagna multimediale quale premio tecnologico collettivo per l’Istituto con maggior numero di votazioni.

NOTE LEGALI DELL’INIZIATIVA
Il contest è assoggettato all’art.6 del D.P.R. 430/2001.

LIBERATORIA
I genitori o tutori dei minorenni partecipanti nel consentire l’adesione dell’alunno minorenne al contest, in seno alla classe scolastica di appartenenza, firmano la liberatoria per l’uso delle immagini scattate o filmate durante tutta la durata del contest, e ritraenti gli alunni minorenni stessi nelle fasi di sviluppo del contest. Le stesse potranno essere utilizzate solo contestualmente all’iniziativa ed ai suoi sviluppi.

Elaborati e Cortometraggi potranno essere liberamente utilizzati dall’Ente promotore nelle attività ad esso proprie.

DIRITTO ALLA RISERVATEZZA E TRATTAMENTO DATI PERSONALI
I dati personali raccolti al fine dell’iscrizione al contest sono archiviati dall’Ente promotore per identificare le opere prodotte ed a scopo informativo, nelle operatività ad esso proprie, come sottoscritto dal genitore o dal tutore dell’alunno minorenne, nella sezione dedicata dell’apposita scheda di iscrizione e nel rispetto del dlg 196/2003 in materia di diritto alla riservatezza.

ASSICURATIVE
L’Ente promotore e l’Organizzatore non rispondono di danni o lesioni a persone o cose, causate durante le fasi di sviluppo del contest.

FacebookTwitterGoogle+PinteresttumblrEmail